Italia-Svezia sledge hockey sfide del 2010

Qui eravamo dall’8 al 10 gennaio 2010, al tempo già Italia e Svezia si sfidavano nello sledge hockey. Il mio articolo di allora per L’Adige.

TRENTO – Tre sfide molto emozionanti, sempre in bilico, tra Italia e Svezia in questo finesettimana al Palatrento. Sul ghiaccio due pareggi (2-2 venerdì ed 1-1 domenica) ed una vittoria degli scandinavi (1-0 sabato), ma soprattutto per tanti la scoperta di uno sport che emoziona, l’ice sledge hockey. Tanto che il 16 marzo alle 22.30 italiane alle Paralimpiadi di Vancouver vi sarà la rivincita tra azzurri e gialli e molti si sintonizzeranno su Rai Sport più. Intanto una sintesi delle partite trentine andrà in onda sabato 16 all’interno di Sportabilia su Rai3 alle 15.45.

Sabato è stata la sfida più partecipata al Palatrento, che per un giorno è diventato anche un po’ Palavis, data la grande presenza di tifosi di Gianluigi Rosa sugli spalti, ma anche l’impegno organizzativo, di volontariato e sponsor per organizzare l’evento.

Ingaggio iniziale da parte del sindaco Alessandro Andreatta, quindi lotta senza risparmio sulle slitte. Un gioco più difficile dell’hockey, visto che oltre ai tradizionali contrasti c’è anche la complicazione di dover “guidare” un mezzo. L’Italia “guida” meglio nei primi 15 minuti; Condello e Planker vanno vicini alla rete, ma l’occasione più ghiotta viene al 13esimo, con un tiro da fuori: traversa-linea. Per l’arbitro De Col, coadiuvato dai giudici di linea Zuccatti e Plancher, il disco è in campo. Nei secondi 15 minuti gli svedesi si fanno molto più pericolosi, tanto da mettere in seria difficoltà Stillitano. Tante le “sportellate” alla balaustra e la stanchezza comincia a farsi sentire, dato che in mattinata i ragazzi si sono anche allenati. Terzo tempo ancora leggermente a favore degli svedesi, ma quando tutti si aspettavano un giusto pareggio, al 13’36” un bel tiro da fuori di Lundgren “buca” Stillitano e, anche senza portiere, gli azzurri non riescono a ritrovare il pareggio.

A fine gara Iva Berasi consegna una targa commemorativa ai capitani Gianluca Cavaliere e Jens Kask, assieme al quattro volte olimpionico del pattinaggio Ermanno Ioriatti. I due man of the match sono invece Gianluigi Rosa e Markus Holm. Emozionante e fisico l’ice sledge hockey, come mostrano le 9 penalità (5 italiane, 4 svedesi) a fine match.

Venerdì per l’Italia sono andati a segno Rosa e Florian Planker, mentre domenica mattina ha “gonfiato” la rete svedese Gregory Leperdi. Domenica sul ghiaccio di prima mattina (ore 8 il primo ingaggio) l’Italia ha meritato qualcosa di più, con una rete annullata sulla sirena.

ITALIA:

Stillitano, Kanestrin; Cavaliere, Balossetti, Condello, Leperdi; Magistrelli, Winkler, Rosa, Planker, Zanotti, Corvino

SVEZIA:

Nilsson, Lindell; Holm, Lundgren, Kask; Wistrand, Rakos, Svensson, Engmark, Karlsson, Ingrarsson

Annunci


Categorie:Live

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: